Il sindaco Farina: «Condivido il pensiero di Giuseppe Poggi: questo è stato il dramma di due famiglie». Mamma Rita: «Adesso lasciateci tranquilli»

«E' accaduto quello che ci aspettavamo: la giustizia ha fatto il suo corso e il delitto di Chiara ha un responsabile". Pietro Farina, sindaco di Garlasco, sintetizza in poche parole quello che è il sentimento diffuso nella cittadina lomellina all'indomani della condanna di Alberto Stasi alla pena di 16 anni di reclusione. «Evidentemente i giudici che sono stati chiamati a pronunciarsi hanno ritenuto di individuare gli elementi di colpevolezza - aggiunge il primo cittadino di Garlasco - ma in ultima analisi quello che condivido di più è il pensiero espresso ieri sera da Giuseppe Poggi: questa è una tragedia che ha colpito due famiglie». A non convincere molti degli ex-concittadini del trentunenne commercialista, i cui avvocati hanno già annunciato ricorso in Cassazione, è anche l'entità della pena. «Se è stato lui ad uccidere Chiara 16 sono pochissimi - si commentava in piazza della Repubblica oggi pomeriggio - Se non è stato lui peggio ancora. E' una sentenza che alla fine non soddisfa nessuno». Fuori da casa Poggi, in via Pascoli, non si è esaurito l'assedio dei media, che verso Rita e Giuseppe Poggi hanno però sempre tenuto un atteggiamento di grande rispetto. Mamma Rita ha annunciato in tarda mattinata l'intenzione di non volersi muovere da casa. «Siamo stanchi per la giornata di ieri - si è limitata a dire - e vorremmo essere lasciati tranquilli». E la giornata di ieri per lei, il marito, il figlio e i famigliari è stata davvero molto pesante anche se si è chiusa con quella sentenza che aspettava da più di 7 anni. L'omicidio di sua figlia ha finalmente un colpevole.

@L'INFORMATORE
Umberto Zanichelli
Sentenza Stasi, il giorno dopo. Per Garlasco la giustizia ha fatto il suo corso
Il sindaco Farina: «Condivido il pensiero di Giuseppe Poggi: questo è stato il dramma di due famiglie». Mamma Rita: «Adesso lasciateci tranquilli»
Delitto di Garlasco: Stasi condannato a 16 anni
Colpevole: Alberto Stasi è stato condannato a 16 anni di reclusione dalla Corte di Assise di Appello di Milano, nel processo di appello-bis per l'omicidio della fidanzata Chiara Poggi, avvenuto il 13 agosto del 2007 nella villetta di via Pascoli a Garlasco. Stasi era stato assolto in primo e secondo grado dalla stessa accusa di omicidio prima che la Cassazione annullasse la sentenza di appello.
Vigevano, ruba capi abbigliamento e li nasconde in una borsa "schermata" con la carta stagnola: arrestata
Il sacchetto è stato poi riposto nel passeggino sul quale si trovava la figlioletta di un anno. Una ecuadoriana di 25 anni è finita in manette.
Processo Stasi: oggi la sentenza
Prima della camera di consiglio le repliche di accusa, parte civile e difesa. Il verdetto è atteso per il pomeriggio.
Vigevano, carabinieri lievemente feriti nel tamponamento
L'incidente è avvenuto questa mattina: i militari dimessi con prognosi di 10 e 15 giorni.
4
H: 5°
L: 0°
Vigevano
Lunedì, 20 Febbraio
Previsioni a 7 giorni
Mar Mer Gio Ven Sab Dom
           
12° 15° 19° 18° 17°
Nelle Sale
ARALDO
Cronaca
La sentenza è stata emessa alle 19,30
Basket
54-75 il risultato finale
Calcio
Contro la Sestese arriva la terza scnofitta consecutiva fuori casa