contatti    pagina facebook   pagina twitter -->
HOME Cronaca Attualità Tempo Libero Sport L'Informatore Shoes Chi siamo
Attualità
Il sindaco e l'assessore Suvilla hanno trasmesso la notizia di reato alla Procura della Repubblica di Milano
Il Comune di Vigevano denuncia Trenord: interruzione di pubblico servizio
Nel mirino le cancellazioni programmate di treni e bus sostitutivi, comunicate con 4-6 ore e anche un giorno d'aniticipo
pubblicato il 14 maggio 2018 alle ore 15:47

Il Comune di Vigevano ha denunciato Trenord per interruzione di pubblico servizio sulla linea ferroviaria Milano-Mortara. Il sindaco Andrea Sala e l’assessore ai trasporti Furio Suvilla hanno trasmesso alla Procura di Milano una comunicazione di notizia di reato dopo i disservizi degli ultimi mesi. In particolare l’attenzione si è concentrata sulle soppressioni programmate, come quelle dei collegamenti sostitutivi di autobus delle serate del 10 e 11 febbraio in partenza da Milano Porta Genova. «Sono state decise e comunicate in anticipo - dice Suvilla - per ragioni come l’impossibilità di garantire la sicurezza dei conducenti. Chi gestisce un servizio pubblico non può cancellarlo perché non è in grado, deve adottare le misure necessarie. Le soppressioni devono essere dovute a fatti imprevedibili, non possono essere programmate dallo stesso gestore. Ce n’è almeno una al giorno, soprattutto nelle ore di punta, per rotture di materiali o carenze di personale, comunicate da Trenord quattro-sei ore ma anche un giorno prima».
«Con questo atto - aggiunge il sindaco Andrea Sala - mandiamo un messaggio forte e chiaro: noi siamo dalla parte dei pendolari, quelli che pagano e hanno diritto a ricevere un servizio corretto». Nessuna remora per il fatto che l’amministrazione di Vigevano è targata Lega Nord così come la Regione e la stessa Trenord: «Io sono sindaco di tutti i vigevanesi - dice Sala - la Regione è anzitutto l’ente che affida il servizio e che deve controllarlo. Questo è un assist alla Regione in vista del prossimo contratto di servizio». Il sindaco precisa che la decisione di rivolgersi alla magistratura è arrivata dopo numerosi tentativi di portare il problema nelle sedi politiche: «Abbiamo fatto venire qui l’assessore e siamo andati due volte in Regione. Non è bastato».

Claudio Bressani
Commenti
Altre notizie di Attualità
Cantiere piazza Sant'Ambrogio, negozianti sul piede di guerra
VIGEVANO - Commercianti sul piede di guerra per il cantiere di piazza Sant'Ambrogio. Ma non per le classiche lungaggini che riguardano i lavori…
Al via il master universitario in Race Engineering
Gli studenti avranno inoltre la possibilità di lavorare direttamente sulla vettura da corsa e di prendere dimestichezza con il teamwork; il Master,…
Vigevano, domani esami e visite gratuite in piazza Ducale
Si intitola “Il cuore in piazza” l’evento in programma in piazza Ducale domani dalle 9 alle 16 e promosso dalla Asst con la cardiologia dell’…
Pavia, il prefetto dispone la ricostituzione dell'Osservatorio sull'incidentalità stradale
L'Osservatorio sull'incidentalità stradale sarà ricostituito. Lo ha deciso oggi il prefetto di Pavia, Attilio Visconti, a conferma dell'attenzione…
Lavoro: al via voucher nei campi con istruzioni Inps
«Si tratta – rileva la Coldiretti – di un primo segnale di sburocratizzazione che va nel verso auspicato, nonostante alcuni ritardi nell’…
Vigevano e la carta della moda per promuovere il turismo
Visita in Castello, oggi pomeriggio (mercoledì), per l’assessore regionale al Turismo Lara Magoni, accompagnata dal sindaco Andrea Sala e dall’…