contatti    pagina facebook   pagina twitter -->
HOME Cronaca Attualità Tempo Libero Sport L'Informatore Shoes Chi siamo
Tempo Libero
All’interno di BASE "Ultrareal World", uno spazio interamente dedicato alla virtual reality
A Milano la prima sala cinematografica VR 360° d'Italia
pubblicato il 10 ottobre 2017 alle ore 10:21

Milano Film Festival e Fastweb Digital Academy presentano “Ultrareal World”, la prima sala cinematografica VR 360° d’Italia. All’interno di BASE - in via Bergognone 34 a Milano - è stato creato uno spazio interamente dedicato alla virtual reality per offrire a tutti i visitatori la possibilità di sperimentare le potenzialità della realtà virtuale e le innovazioni tecnologiche nel campo dell’audiovisivo.

All’interno della sala il pubblico potrà visionare, con l’aiuto di visori Samsung Gear VR che saranno messi a disposizione da Samsung, partner tecnologico del progetto, film girati con la tecnica 360° per una fruizione delle produzioni cinematografiche in soggettiva, all’interno però di un contesto di scambio e di confronto. Le visioni saranno accompagnate infatti da presentazioni e incontri che contribuiranno a favorire la condivisione delle esperienze e la nascita di nuove suggestioni.

Fino a marzo 2018, grazie ad uno speciale calendario di appuntamenti, gli appassionati potranno così scoprire e esplorare le nuove frontiere della realtà virtuale in ambito cinematografico in una modalità del tutto nuova.
 
Il pubblico avrà l’occasione di vedere quello che gira all’interno dei Festival internazionali di tutto il mondo, in sessioni di un’ora che miscelano i contenuti, anticipando i temi delle diverse esperienze che verranno proiettati nei prossimi sei mesi. Accanto agli Stati Uniti e al Canada, la geografia della produzione attesta tra i maggiori produttori la Francia, l’Olanda e la Svezia, ma esperimenti di narrativa a 360° arrivano dall’Iran, dalla Cina e la Corea del Sud.

Programma completo disponibile su: www.milanofilmfestival.it

Annalisa Vella
Foto
Commenti
Altre notizie di Tempo Libero
Paola Calvetto racconta "Gli innocenti"
Un uomo tormentato dalla mancanza della madre che lo ha abbandonato allo Spedale degli Innocenti di Firenze il giorno in cui è nato. Una giovane…
«Sono le parole, e non le date, a scandire il percorso della Storia»
Tra i più acuti osservatori della società e della politica italiana, firma illustre del Corriere della Sera prima e di Repubblica oggi, Francesco…
Michela Marzano e l'amore che resta
«E' possibile cambiare? Ma soprattutto cosa significa cambiare e a quali condizioni è possibile farlo?» Queste le domande dalle quali ha preso il…
Storie di adolescenza e crescita tra dubbi, errori e imprevisti
La presentazione del romanzo d’esordio non è passata inosservata: quando la giovane Giorgia Caterino, scrittrice vigevanese classe 1993, parlava…
Jonathan Coe: l'ironia inglese amata dagli italiani
Lo ha ammesso subito, Coe, sul palco del teatro Cagnoni domenica sera, poco dopo aver ritirato la targa che lo premia alla carriera. «In Italia…
Albinati si racconta: dal Premio Strega alla nuova novella "Un adulterio"
Edoardo Albinati, Premio Strega 2016, ieri pomeriggio (sabato) ha illustrato al pubblico della Rassegna Letteraria di Vigevano la lunga genesi de "…