contatti    pagina facebook   pagina twitter -->
HOME Cronaca Attualità Tempo Libero Sport L'Informatore Shoes Chi siamo
Attualità
Firmato l’accordo in materia di formazione, ricerca, internazionalizzazione e inserimento nel mondo del lavoro degli allievi della scuola universitaria.
Iuss Pavia e Confindustria Pavia insieme per formare la classe dirigente del domani
pubblicato il 10 novembre 2017 alle ore 09:39

Si è tenuta mercoledì mattina, presso il Palazzo del Broletto, sede dello Iuss Pavia, la firma della convenzione tra la Scuola superiore universitaria e Confindustria Pavia per l’avvio di una collaborazione nei settori della formazione, ricerca, innovazione, internazionalizzazione e inserimento nel mondo del lavoro degli Allievi IUSS.

«Questo è un accordo importante per la Scuola IUSS, in quanto permette di attivare una collaborazione preziosa con un ente autorevole, quale Confindustria. Dal punto di vista dello IUSS è di grande soddisfazione contribuire non solo alla formazione del talento, ma anche favorire l’incontro tra giovani capaci e meritevoli e il mondo della produzione e della realtà aziendale. Un’altra opportunità offerta dall’accordo è di sviluppare collaborazioni anche nell’ambito della ricerca. L’incontro tra realtà produttive e Università è spesso indicato come punto debole del Sistema Italia. Accordi come questo possono invertire la tendenza», ha detto il rettore dello Iuss, Michele Di Francesco.

«Il significato della convenzione è questo: fare del sistema pavese un modello di alta formazione permanente. E ancora una volta Confindustria Pavia dimostra la propria sensibilità nei confronti di uno dei valori strategici che ci permettono di vincere le sfide del mercato globale e rendere l’impresa italiana sempre tra i primi posti nelle competizioni internazionali», ha commentato a sua volta Marco Salvadeo, vice presidente di Confindustria Pavia, con delega alla qualificazione delle competenze delle persone. «Questo valore si chiama talento. Le nostre imprese investono sul capitale umano, sulla competenza delle persone, in quanto sono sicure delle sensibili ricadute economiche riscontrabili anche nello sviluppo del territorio».

La convenzione prevede inoltre programmi per aiutare gli allievi nell’orientamento in uscita dal percorso universitario rendendoli più consapevoli delle proprie scelte professionali e finalizzati ad agevolare l’inizio della carriera professionale e l’inserimento nel mondo del lavoro degli allievi creando forme privilegiate di collegamento con le imprese associate; programmi finalizzati ad avvicinare le imprese del territorio alle attività della Scuola IUSS per facilitare il trasferimento di conoscenze d’avanguardia nelle attività produttive; formazione, aggiornamento e orientamento professionale e imprenditoriale; programmi di ricerca finalizzata all’applicazione dei risultati in ambito produttivo; diffusione e trasferimento delle tecnologie.

«Pavia è Università, collegi universitari e Scuole superiori, com’è appunto lo Iuss». Ha detto ancora Salvadeo. «È un modello che ha pochi pari in Europa ed è l’unica realtà di alta formazione in Lombardia. È una filiera della formazione e della creazione di classe dirigente delle nostre imprese. Con la convenzione che firmiamo oggi questo sistema pavese diventa ancora più ricco. Perché alla teoria viene aggiunta la parte pratica, che si traduce in un concreto ingresso nel mondo delle imprese. L’inserimento degli studenti nel mondo del lavoro, prima ancora che abbiano terminato il proprio percorso di studi, è determinante e fondamentale, proietta l’istruzione più all’interno dell’impresa e viceversa rendendo gli studenti pronti e preparati al mondo del lavoro. Personalmente ritengo che lo Iuss sia il terreno giusto per realizzare questo grande progetto di alta formazione».

«In questo modo si pongono le fondamenta di un rapporto di collaborazione tra due istituzioni che hanno un forte collegamento con il proprio territorio e che intendono cooperare per accrescere la competitività delle imprese valorizzando i talenti e le conoscenze degli allievi della Scuola», ha concluso a sua volta Stefano Moratti, delegato placement IUSS Pavia.

L'Informatore
Commenti
Altre notizie di Attualità
Vigevano e la carta della moda per promuovere il turismo
Visita in Castello, oggi pomeriggio (mercoledì), per l’assessore regionale al Turismo Lara Magoni, accompagnata dal sindaco Andrea Sala e dall’…
Sulla tavola degli italiani tornano i cibi del "giorno dopo”
Dal ritorno in cucina degli avanzi ad una maggiore attenzione alla data di scadenza, ma anche la richiesta della family bag al ristorante e la…
Mille ore per la formazione di tecnici calzaturieri
Prende il via la seconda edizione del corso di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore per il settore calzaturiero: il percorso abbina lezioni in…
Vigevano, il Palio delle Contrade a San Crispino e Crispiniano
E' andata alla contrada di San Crispino e Crispiniano l'edizione 2018 del Palio delle Contrade di Vigevano, la trenottesima della sua storia, che…
Autovelox soppressi, oggi un vertice in Prefettura
Continuare a garantire la sicurezza delle strade anche dopo la soppressione degli autovelox. E’ stato questo il tema dell’incontro che si è svolto…
Riabilitazione visiva: oltre duemila pazienti in 18 anni alla #Maugeri
Duemilaventisette pazienti dall’avvio delle attività, nel 2000, di cui 157 nel solo anno 2017, quando sono state ben 1.308 le prestazioni erogate (…