contatti    pagina facebook   pagina twitter -->
HOME Cronaca Attualità Tempo Libero Sport L'Informatore Shoes Chi siamo
Tempo Libero
Riccardo Carnevali mercoledì prossimo esordirà a “La Prova del Cuoco” a fianco di Elisa Isoardi #chef #cucina #rai1
Su Rai1 anche uno chef vigevanese
pubblicato il 6 settembre 2018 alle ore 12:17

Un altro talento della nostra città è pronto alla ribalta nazionale. Lo chef Riccardo Carnevali, 33 anni, mercoledì 12 esordirà a “La Prova del Cuoco”, il programma televisivo dell’ora di pranzo su Rai1, mercoledì prossimo durante il terzo giorno di registrazione. Il suo impegno sarà almeno per due puntate al mese. Quindi, come dice anche lui, «ci sarà un po’ di Vigevano sulla Rai almeno fino alla fine dell’anno». Ma la sua carriera, dopo gli studi brillanti e il diploma all’istituto alberghiero di Varallo Sesia a pieni voti, è iniziata su internet. «Avevo un canale di Youtube a tema cucina – racconta – e sono stato notato da lì. Poi ho partecipato per due stagioni al programma “Buono a Sapersi” con Elisa Isoardi. Mi divertivo: spiegavamo le basi di cucina, gli impasti, le attrezzature da usare. Una puntata era basata sui coltelli più adatti per i vari alimenti, quello per il pesce, quello per le verdure. Del resto essendo il programma che precedeva “La Prova del Cuoco” bisognava differenziarci. Adesso arriva la grande occasione, la Isoardi condurrà il programma e mi ha portato con sé. Siamo un cast fisso, ci sfideremo in ricette veloci a seconda degli ingredienti a disposizione. Non sarà facile, spesso gli abbinamenti sono insidiosi». Carnevali, che per scelta (per ora) non ha un ristorante, ma fa consulenze di cucina e ha un suo corso a Pavia, ha girato il mondo. Tuttavia non rinnega le sue origini. «Non c’è dubbio – prosegue – che il mio piatto forte sia il risotto, declinato in mille modi. Spero di avere la possibilità di cucinarlo anche alla Prova del Cuoco. La mia cucina potrei definirla “tradizionale” ma con un tocco di modernità. Più che a uno stellato potrei avvicinarmi a un comfort food, piatti eleganti ma adatti a tutta la famiglia, sapori semplici netti e ben definiti. Il mio maestro è Egidio Rossi, scomparso quattro anni fa, chef vigevanese classe 1931 che ha portato in giro i valori delle ricette del territorio». Un'altra passione di Carnevali è la divulgazione. Per questo motivo è curatore di un blog, dietroalcibo.com, dove racconta le sue esperienze di viaggio e ai fornelli,
in attesa della pubblicazione di un libro. Inoltre è il segretario regionale della Federazione Italiana Cuochi. Proprio dai numerosi viaggi in giro per il mondo, come consulente, acquisisce oltre ad insegnarle nuove tecniche e nuove preparazioni. «Sono stato in Israele a maggio – rivela – e mi sono reso conto di quanto la cucina italiana sia apprezzata e soprattutto desiderata. Ho portato le mie ricette, che si rifanno alla tradizione senza la pesantezza di una volta. Decenni fa si usava stracuocere tutto, specialmente le verdure, pensando che “facessero bene” e che fossero più buone. In realtà non è così, adesso lo abbiamo capito e quindi le verdure le teniamo sul fuoco il meno possibile. In Israele, anche grazie al clima, hanno prodotti incredibili, bisogna solo valorizzarli. Sono stato anche in Bolivia, in Cina. Sul blog c’è tutto. “La Prova del Cuoco” sarà sicuramente un’altra occasione per divertirmi e mettermi in mostra. Con me altri chef come Antonio Totaro, Emanuele Vallini, Micol Pisa, Stefano Marinucci, Gregori Nalon, Dino De Bellis, Elis Marchetti, Romana Spagnoli e Andrea Nari». Ma di aprire un ristorante, nonostante la notorietà crescente, per ora non se ne parla. In Italia è un salto nel buio. All’estero, come ha rivelato lo chef Carnevali, è possibile fare il doppio turno. Qualcuno cucina a pranzo, altri a cena, è possibile allentare i ritmi. Da noi no, e diventano giornate massacranti. Ma per adesso le consulenze e i corsi di cucina vanno bene, con anche questa straordinaria opportunità televisiva. Poi si vedrà.

Davide Maniaci
Commenti
Altre notizie di Tempo Libero
Faccia a faccia con la scienza
La Notte Europea dei ricercatori, conosciuta anche con l’acronimo Sharper, sarà venerdì 28 settembre in 116 città italiane, ma a Vigevano la…
Tutto in una notte... (che non c’era)
E, forse, sarà anche in grado di prendere tutti per la gola con lo street food e le bevante servite nel cortile del Castello. Non sono solo le…
Dalla ginnastica contadina al dog tranier arriva l’open day delle fattorie lombarde
Dalla ginnastica contadina alle lezioni di dog trainer, dal teatro in riva al fiume alla lanternata serale nel bosco, senza dimenticare le visite…
Barivel sarà la star al Festival dei Gatti di Vaprio d'Adda
Riflettori accesi su Barivel, il micio vigevanese che ha conquistato recentemente il titolo di gatto più lungo del mondo (119,89 centimetri). Dopo…
Tanti auguri Big Mac!
McDonald’s festeggia i 50 anni del Big Mac, organizzando un compleanno speciale, all’insegna della solidarietà: la notte del 20 settembre il panino…
“Libri in risaia”: Mortara lancia la sua rassegna letteraria
“Libri in risaia”, che nasce quest’anno con la prima edizione, è la rassegna letteraria mortarese realizzata dalla libreria “Le mille e una pagina”…