contatti    pagina facebook   pagina twitter -->
HOME Cronaca Attualità Tempo Libero Sport L'Informatore Shoes Chi siamo
Cronaca
Risoluzione approvata all'unanimità in Regione
Incendi ed emergenza ambiente in provincia di Pavia: più controlli e un nuovo modello di sviluppo
Silvia Piani (Lega): «Le criticità del territorio lomellino richiedono interventi straordinari»
pubblicato il 11 gennaio 2018 alle ore 17:19
L'incendio alla ditta Eredi Bertè di Mortara

La Commissione Ambiente di regione Lombardia ha approvato oggi (giovedì), all'unanimità, una risoluzione in cui si chiede di attivare una serie di misure finalizzate al «miglioramento degli standard di tutela ambientale». «In poco più di un anno – ha dichiarato il consigliere regionale Silvia Piani (Lega) –  la provincia di Pavia è stata flagellata da gravissimi incendi, con impatti molto rilevanti sull’ambiente. La risoluzione, di cui sono prima firmataria, pone l’attenzione sull’incendio di settembre alla Eredi Bertè di Mortara e sul rogo degli scorsi giorni del capannone abbandonato di Corteolona, nel quale risultavano stoccati rifiuti eterogenei, tra cui materiale plastico. In entrambi i casi sono stati rilasciati in atmosfera rilevanti quantitativi di diossine, con concentrazioni pari a circa 40 volte la soglia di attenzione fissata dall’Oms. La risoluzione affronta queste gravissime problematiche in maniera globale, proponendo una serie di interventi in ambiti diversi, ma tutti finalizzati al miglioramento degli standard di tutela ambientale nella nostra Provincia. Monitoraggi, controlli e prevenzione, oltre ad un nuovo modello di sviluppo, sono infatti i principali spunti contenuti nella risoluzione. Si chiede innanzitutto di migliorare il quadro conoscitivo con l’elaborazione di un nuovo programma di monitoraggio delle acque e dei terreni e lo sviluppo della rete di monitoraggio della qualità dell’aria, anche attraverso l’installazione di nuove centraline nei Comuni di Mortara e Mede». Non solo, nella risoluzione si parla anche dell'attivazione di studi sullo stato di salute della cittadinanza, oltre ad un programma straordinario di controlli, coinvolgendo l’Università di Pavia, e all'implementazione dell’Osservatorio Rifiuti Sovraregionale. «Il territorio provinciale – dichiara il consigliere Piani – è interessato da frequenti periodi di superamento delle concentrazioni limite di numerosi inquinanti atmosferici; partendo da questo dato, è necessario prendere atto che non risulta più accettabile la realizzazione e l’ampliamento di impianti che generano emissioni inquinanti. Chiediamo alla giunta di elaborare delle nuove linee guida per la valutazione delle nuove richieste di autorizzazione, che recepiscano, in particolare, il criterio della “compensazione ambientale”. Le criticità ambientali afferenti al territorio lomellino richiedono interventi straordinari: è arrivato il momento di avviare un nuovo percorso con sindaci, associazioni e cittadini, che consenta di definire un nuovo modello di sviluppo, che sappia conciliare le esigenze di crescita economica ed occupazionale, con la tutela dell’ambiente e delle risorse del nostro bellissimo territorio».

Ilaria Dainesi
Commenti
Altre notizie di Cronaca
Mortara, anziani sventano due truffe. Avevano partecipato agli incontri promossi dai carabinieri
Il miglior riscontro possibile. Gli incontri che il comando provinciale dei carabinieri ha organizzati per tutto l'arco dell'anno con l'obiettivo…
Il forte vento spacca anche il telo della tensostruttura del centro Antona
Il forte vento che ha spazzato il nord Italia nella serata di ieri, ha provocato non pochi danni. Dopo l'albero crollato in via Mentana, le…
Gambolò, ritrovata l'auto rubata ad uno studente ventunenne
E' stata ritrovata nella giornata di ieri dai carabinieri di Gropello la Citroen C4 Cactus, che era stata rubata la notte precedente a Gambolò, L'…
Lomellina, ampia partecipazione agli incontri anti-truffa promossi dai carabinieri
Fa registrare una ampia partecipazione di cittadini l'iniziativa promossa dal comando provinciale dei carabinieri di Pavia e destinata alla…
Si aggirava per corso Torino sanguinante e ubriaco: è in prognosi riservata
All’arrivo dei carabinieri era completamente ubriaco e con una profonda ferita in fronte. L’uomo – un ecuadoregno di 40 anni, pregiudicato e…
Le raffiche di vento fanno cadere un albero in via Mentana
Le raffiche di vento di queste ultime ore hanno causato la caduta di un pino, all’interno di un’abitazione di via Mentana, a Vigevano. Sul posto…