contatti    pagina facebook   pagina twitter -->
HOME Cronaca Attualità Tempo Libero Sport L'Informatore Shoes Chi siamo
Tempo Libero
Le arie più belle, intervallate da passaggi comici: sabato la soubrette Elena D’Angelo apre “Tempo Moderno”
Operetta, che passione!
pubblicato il 26 ottobre 2018 alle ore 11:19

L’operetta, un genere che affascina tutti da più di un secolo e che è stato scelto come apertura di “Tempo Moderno”, la stagione 2018-19 del teatro vigevanese di via San Pio V. “Operetta che passione” andrà in scena sabato 27 ottobre alle 21 con la direzione del maestro Andrea Albertini, anche pianista. Con lui anche il comico Matteo Mazzoli, il tenore Francesco Tuppo e il violino di Livia Hagiu. Inoltre la star, la soubrette Elena D’Angelo. Uno spettacolo che, come aveva precisato il direttore artistico del teatro, Corrado Gambi, costituisce un «atto d’amore». «Questa forma di teatro - aggiunge - è sempre molto amata dal pubblico, e di recente è oggetto di una riscoperta notevole. Si tratta di un viaggio un po’ nostalgico a ritroso nel tempo, nei favolosi anni della Belle Époque, in un mondo di fiaba animato da granduchesse e fiumi di champagne, ussari a cavallo e giapponesine innamorate, misteriose leggende di carrillon e campanelli, uomini in frac e violini tzigani. Ed ecco allora scorrere le arie più belle, i duetti, i terzetti tratti dalle operette più note e amate dal pubblico». Il programma comprenderà 13 pezzi, intervallati da passaggi comici per rendere più leggero e dinamico lo spettacolo. Le musiche sono tratte dai capisaldi del genere, come “Al cavallino” (da “Al cavallino bianco” di Ralph Benatzky) fino a “Tu che m’hai preso il cor” da “Il paese del sorriso” di Franz Lehár. «Infine - rivela il maestro Albertini - anche “La vedova allegra”, senza dubbio l’operetta più famosa. Il genere sta tornando prepotentemente di moda, attenti a definirlo “démodé”. I grandi teatri stanno mettendo nei loro nuovi programmi quello che cento anni fa era il “pop” e poi è stato sminuito per colpa di compagnie scadenti. Adesso ritornano gli artisti bravi, e con loro l’operetta riacquista il prestigio dovuto. La scelta del Moderno di aprire la stagione quindi è perfettamente coerente con questa riscoperta da parte di tutti»

Davide Maniaci
Commenti
Altre notizie di Tempo Libero
Black Friday: chi lo aspetta e cosa pensa di comprare?
Il Black Friday è ormai di anno in anno l’appuntamento globale più atteso come migliore giorno dell’anno per fare shopping online, prima di Natale. …
La.Drogheria: tecnica eccelsa, cucina creativa
L’aspetto è proprio quello della “Drogheria” di una volta, con tantissimi generi alimentari esposti e un’atmosfera da casa di ringhiera. Ma gli…
Presentata la nuova stagione di "Mortara on stage"
Si parte domenica 2 dicembre con l’attore Rocco Papaleo e il suo spettacolo “Coast to coast”: una serata con musica dal vivo realizzata con il…
Ecco l’app-album con tecnologia 3D
L’album è quindi un’icona sul display del cellulare, scaricabile gratuitamente e in modo rapido con una semplice connessione dati. Non esisteva…
Ritorna il Festival di Natale di Pavia Barocca
Dall’1 al 18 dicembre torna il Festival di Natale di Pavia Barocca: Musica per la Città, l’insieme di appuntamenti che ogni anno Ghislierimusica…
Al via la Milano Music Week
Milano al centro della musica: dopo il successo della prima edizione, torna dal 19 al 25 novembre Milano Music Week, la settimana - quest’anno…