contatti    pagina facebook   pagina twitter -->
HOME Cronaca Attualità Tempo Libero Sport L'Informatore Shoes Chi siamo
Attualità
Le testimonianze saranno raccolte in un video e in uno spettacolo teatrale a cura del regista Corrado Gambi
Lavoro e memoria: il viaggio nell’Ursus degli studenti del Casale
L’appello alla città: «Siamo alla ricerca di storie di ex operai e impiegati»
pubblicato il 9 febbraio 2018 alle ore 08:30
Una foto storica dell'Ursus Gomma

Un gruppo di studenti dell’istituto Casale di Vigevano, sotto la guida del regista Corrado Gambi, ha deciso di affrontare uno dei capitoli più importanti del passato industriale della nostra città: l’Ursus, la più grande azienda di calzature in gomma e articoli tecnici a Vigevano, fondata nel 1931. Perché il progetto possa svilupparsi, però, serve un tipo di materiale imprescindibile: le storie. «Siamo alla ricerca di storie – spiega Corrado Gambi – di più storie possibili. Di operai, di dipendenti, di sindacalisti, di fornitori, di dirigenti. Voci diverse, di varia natura, di chiunque ci abbia lavorato. In particolare negli anni Cinquanta e Sessanta, ma in generale di chiunque abbia conosciuto quella realtà. Con i ragazzi raccoglieremo le testimonianze, abbiamo già realizzato alcune interviste. Al momento ci mancano un po’ le voci degli operai. Facciamo un appello perché chi ha vissuto in quegli anni si faccia avanti e ci offra la propria testimonianza». Il materiale raccolto sarà elaborato anche in un video di circa quattro minuti, una sorta di trailer di quello che diventerà lo spettacolo teatrale vero e proprio, che andrà in scena nel mese di maggio.  «Il tema principale del progetto è il lavoro – spiega il regista – partendo dagli articoli 1 e 4 della nostra Costituzione. Attraverso le storie, ci riproponiamo di ricostruire lo spaccato di un’epoca. L’Ursus ha rappresentato una pagina importantissima della storia di Vigevano. Vogliamo quindi recuperare una memoria storica per riuscire ad affrontare con una prospettiva diversa anche i problemi dell’oggi. Per questo è fondamentale che la città stessa partecipi». Il progetto è già finalista al concorso ministeriale “Dalle aule parlamentari alle aule di scuole. Lezioni di Costituzione”.

 

L'articolo completo sul numero de L'Informatore Vigevanese in edicola

Ilaria Dainesi
Commenti
Altre notizie di Attualità
Difesa del Made in Italy, Ciocca: diciamo no all'Europa dei tarocchi
“Non più tardi della scorsa settimana in Europa è accaduta una cosa folle: la Commissione europea ha infatti deciso che per i prodotti trasformati…
Lutto a Gambolò per la morte di Marco Acquaotta
La città di Gambolò è in lutto per la scomparsa di Marco Acquaotta, 53 anni, deceduto questa mattina (lunedì) per una grave malattia. Agricoltore,…
La scomparsa del dottor Paolo Vella
Un grave lutto per il mondo sanitario e sociale di Vigevano e del territorio. Nella notte è scomparso improvvisamente, stroncato da un malore, il…
Tutti in campo per dare un calcio al bullismo
Una partita di calcio amichevole tra gli studenti dell’I.T.C.T. “Bordoni” di Pavia e i carabinieri del Comando Provinciale di Pavia. L'evento di…
Asfalti martoriati, il sindaco lancia un ultimatum a cinque società
Avranno tempo trenta giorni per eseguire i ripristini «a regola d’arte» e la messa in sicurezza di tutti gli scavi eseguiti sul territorio…
In attesa del Giro d'Italia, ecco la Notte Rosa
Giovedì 24 maggio partirà da Abbiategrasso l'attesa tappa del Giro d'Italia diretta a Prato Nevoso. La città si sta preparando al grande evento…