contatti    pagina facebook   pagina twitter -->
HOME Cronaca Attualità Tempo Libero Sport L'Informatore Shoes Chi siamo
Attualità
#Pavia: ieri la sigla dell'intesa. Il d.g. Migliavacca: “Ora la politica adegui le tariffe del SSN”
#Maugeri: accordo sindacale per 2.600 addetti in tutta Italia Una tantum da 900 a 1.500 euro
pubblicato il 27 novembre 2018 alle ore 09:01

Firmata in Maugeri, l’intesa che chiude la conflittualità fra azienda e organizzazioni sindacali, iniziata il 30 giugno scorso con la rottura delle trattative e la conseguente applicazione del contratto di Sanità privata. Ieri pomeriggio, a Pavia, ICS Maugeri Spa e sindacati CGIL-CISL-UIL, FSI-Usae, Fials Cisal hanno sottoscritto l’accordo che archivia lo stato di agitazione. Azienda e sindacati hanno fatto insieme un gradino verso il nuovo assetto contrattuale nell’ambito della Sanità privata. È stato condiviso un passaggio al nuovo modello contrattuale che non pregiudica alcun diritto acquisito dai lavoratori, cui veniva accordato in passato il contratto della Sanità pubblica, e prevede un riconoscimento economico omnicomprensivo, che potrà parificare il trattamento economico a quello ricevuto dai dipendenti delle aziende pubbliche, per il triennio appena rinnovato. Una ritrovata armonia nelle relazioni sindacali che ha già determinato la definizione dell’agenda delle contrattazioni aziendali specifiche, a valere sul CCNL Sanità privata (es. maternità, permessi, diritto studio, formazione).L’accordo riguarderà circa 2.600 dipendenti del comparto Sanità (dagli infermieri ai fisioterapisti agli amministrativi) in 18 istituti di sei regioni italiane (Piemonte, Lombardia, Liguria, Campania, Puglia e Sicilia), e prevederà assegni in busta paga, una tantum, per importi che variano dai 900 e 1.500 euro. I singoli lavoratori, per ricevere tali importi, saranno chiamati a confermare mediante conciliazione individuale, in ciascun istituto, assistita dai sindacati firmatari, la propria adesione all’accordo oggi siglato. I sindacati e l’azienda - ha detto il direttore generale Paolo Migliavacca - hanno dimostrato tenacia negoziale e volontà di trovare il miglior compromesso per definire un assetto stabile e appropriato ai contratti di lavoro di ICS Maugeri. L’azienda ha fatto un grande sforzo ora tutti aspettiamo, con ansia, che sui tavoli politici venga pienamente posta la questione del Servizio pubblico erogato dai soggetti privati e delle specifiche condizioni di sostenibilità, in termini di tariffe e volumi di prestazioni a contratto. Solo a Pavia - ha concluso Migliavacca - quest’anno Maugeri erogherà prestazioni sanitarie, non rimborsate da Regione Lombardia, per 6 milioni di euro”.

Mario Pacali
Commenti
Altre notizie di Attualità
AsMortara è il nuovo socio del Clir
Dopo rinvii e bocciature, lunedì pomeriggio AsMortara è stata iscritta a libro soci del Clir. Il 72% dei soci, infatti, ha votato a favore. Non…
Veicoli diesel Euro 4 fermi anche a Vigevano
Così come in molte città del Nord Italia, anche a Vigevano stanno per scattare le limitazioni alla circolazione veicolare di primo livello a causa…
Con la #Maugeri per formare gli specialisti della cronicità
Un master per imparare la Medicina riabilitativa per il personale medico e sanitario di tutta Italia, ma anche per i giovani laureati che vogliano…
La CFO di Huawei è stata arrestata
Meng Wanzhou, direttrice finanziaria di Huawei Technologies, è stata arrestata dal Canada il 1° dicembre per volere degli Stati Uniti. Meng è anche…
Vigili del fuoco al Polo Logistico: domani si firma la convenzione
È in programma per domani mattina (venerdì) in Prefettura a Pavia la firma della convenzione che permetterà al distaccamento dei Vigili del fuoco…
Carceri: tra sovraffollamento e carenza di personale
La Commissione speciale “Situazione carceraria in Lombardia”, presieduta da Gian Antonio Girelli (PD) ha incontrato i Direttori delle Case…