contatti    pagina facebook   pagina twitter -->
HOME Cronaca Attualità Tempo Libero Sport L'Informatore Shoes Chi siamo
Basket
Arriva la ventiseiesima vittoria consecutiva
Basket C Gold, la ForEnergy passa anche a Lumezzane (64-73)
I ducali, meno brillanti del solito, chiudono il match solo agli ultimi giri di lancette.
pubblicato il 11 marzo 2018 alle ore 20:05

Più forte anche delle serate storte. La ForEnergy Vigevano incassa la sua vittoria numero 26 della stagione sul campo di Lumezzane (64-73) ma per ottenerla deve faticare ben più del previsto. Due dati su tutti per indicare la serata non particolarmente brillante della squadra di coach Paolo Piazza (nella foto Marmonti): 13/24 da 2 punti e soprattutto un anomalo 8/36 da 3 punti che, dopo la scintillante partenza, ha costretto i ducali a faticare sino agli ultimi giri di lancette.

 

E dire che per Lumezzane, al via senza Crescini, Caramatti e Marelli, già dai primissimi minuti di gioco le cose sembravano non lasciare spiragli. La ForEnergy saluta la partita con un terrificante 3/3 da 3 punti firmato Benzoni, Boffini e Verri e incanala da subito il match sui binari che le sono più graditi. E se in attacco la squadra di coach Paolo Piazza è un capolavoro di letture ed esecuzione, dietro gli ospiti chiudono ogni respiro ai padroni di casa, capaci di segnare un solo canestro su azione nell’intero quarto. Il divario si allarga ancora grazie al 4/5 da 3 punti dei ducali. A 50” dalla prima sirena Pavone viene pescato perfettamente ad un palmo dal ferro per il 3-22 e ancora c’è tempo per Minoli di tagliare la difesa di Lumezzane come una lama calda nel burro: canestro e fallo e 3-25 che è anche il finale di frazione.

 

Il secondo quarto segna l’entrata nella contesa dei padroni di casa, che fanno salire la fisicità della difesa appoggiando il gioco alla tacca del post basso dove, in questa fase, Marmugi è l’uomo di riferimento dell’attacco. Per tre lunghi minuti la capolista resta a bocca asciutta poi però la ForEnergy fattura i tecnici a Bona per flopping e a Marmugi per proteste. Con 6’20” da giocare Minoli recapita la morbida tripla del 9-30, poi Marmugi e Boffini duellano, con l’esterno ducale che infila tre liberi consecutivi per un fallo al tiro e scrive 11-33 con 5’04” sul cronometro. C’è allora Bona a trovare la prima tripla per i padroni di casa (14-33). Vigevano continua a giocare con precisione e trova prima Pavone (due liberi per il 14-34 con 4’51” da giocare) e quindi Benzoni, che dal mezzo angolo è una sentenza (16-37 con 4’ abbondanti da bruciare). Le assenze pesano sul potenziale balistico di Lumezzane, la ForEnergy invece prosegue con il suo cammino cadenzato di sempre e al riposo lungo è ampiamente in controllo (23-44).

 

Lumezzane però non ci sta a incarnare il ruolo della vittima predestinata e sfodara una frazione dal 19-10 nella quale, trascinata dal baby Borghetti risale la china. Prima Marmugi colpisce dall’arco (26-46) poi in rapida sequenza è Borghetti a ciuffare due volte da tre; in mezzo c’è una inattesa Vigevano sterile in attacco. Verri inchioda la bimane suonando la carica (34-48 con 4’46” da giocare), poi ancora Borghetti rosicchia punti alla più bella del reame. Vigevano vede l'anello arancione piccolo piccolo e Lumezzane mangia ancora qualcosa prima che due giocate di Ferri fissino il 42-54 dell’ultima sosta.

 

Si entra così nell’ultima porzione del match senza che la partita abbia un padrone. Vigevano lavora per mantenere a distanza gli avversari che, a quel punto, si giocano tutto sulla possibilità di compiere l’impresa. E quando Borghetti, ancora lui, ciuffa da 3 punti il 51-60, la prospettiva è di un finale incandescente. A 4’57” c’è un antisportivo che Verri converte (51-62) poi però Mora piazza il 54-63 con il cronometro che concende ancora oltre 4’. E' allora il momento dei veterani ducali chiamati a mettere le cose a posto,: prima Pilotti ricevendo profondo e deponendo nel nylon, poi Benzoni dall’arco per il 54-67. Borghetti è l’ultimo ad arrendersi, trasformando 3 tiri liberi sul fallo di Minoli (59-67 con 1’19” sul cronometro). Ma è l’ultima fiammata perché Grugnetti prima e Boffini sono perfetti dalla linea della carità e di fatto fanno scorrere i titoli di coda sul match.

 

 

Virtus Lumezzane: Mora 12, Borghetti 14, Saresera 5, Bona 14, Marmugi 8, Milovanovic 4, Sela 7, Gaibotti; n.e. Crescini, Caramatti e Marelli. All. Minniti.

ForEnergy Vigevano: Grugnetti 2, Boffini 17, Verri 12, Pilotti 6, Benzoni 12, Minoli 8, Ferri 5, Bassi 3, Pavone 8; Bottacin. All. Piazza.

Parziali: 3-25; 23-44; 42-54.

Tiri liberi: Lumezzane 17/21, Vigevano 23/26

Umberto Zanichelli
Commenti
Altre notizie di Basket
Basket serie B, la Elachem firma il play Filippo Rossi
La Elachem Vigevano ha ufficializzato in queste ore l'ingaggio del playmaker Filippo Rossi. Il ventunenne milanese, un metro e 93, le ultime tre…
Serie D, Ussgb beffata a San Giuliano
«Quando le cose girano storte... purtroppo è un momento così». È il commento sconsolato di coach Enrico Gerosa dopo la sconfitta dell'Ussgb…
Basket, serie B: la Elachem cede al cospetto della capolista Firenze (79-64)
La Elachem Vigevano torna a mani vuote dalla trasferta sul campo della capolista Firenze (79-64) e sin qui davvero nessuna sorpresa considerato il…
Serie C Gold, al "baby" Mortara quasi riesce l'impresa
Dopo la bufera che si è abbattuta in settimana su Mortara con la cacciata dei due lituani Grabauskas e Poguzinskas e del centro Vorzillo per seri…
Serie D, colpi esterni di Freeshop e Tromello
Doppio colpo esterno per le compagini lomelline nel campionato di serie D. La Freeshop Pro Vigevano va a cogliere il quarto successo consecutivo a…
Serie C Gold, il Battaglia "taglia" i due lituani e Vorzillo
Bomba nel campionato di serie C Gold e nello specifico al Battaglia Mortara, investito da un autentico tornado. In data odierna (7 dicembre) la…