contatti    pagina facebook   pagina twitter -->
HOME Cronaca Attualità Tempo Libero Sport Tech News Chi siamo
Tech News
Il servizio di messaggistica fuori uso per circa un'ora
Se ne sono accorti in molti, moltissimi, Questa mattina, per circa un'ora, WhatsApp, il più diffuso servizio di messaggistica, non ha funzionato. E sui social è subito partito il tam-tam: non sorprende che su Twitter l'hashtag #whatsappdown sia in breve tempo salito in vetta alle tendenze. Non è ovviamente mancata una buona dose di ironia, con diverse gif e immagini a "celebrare" l'evento. L'app ha ripreso a funzionare attorno alle 10, nessuna informazione in questo momento circa la motivazione dello stop. L'ultimo episodio di non funzionamento risale allo scorso 31 agosto.
Vai all'articolo
Quante volte vi è capitato di rimanere senza carica batterie per il vostro amato cellulare senza averne uno a disposizione? Troppe! E se invece di preoccuparsi di portarsi sempre in giro cavi e adattatori esistesse un modo più semplice? Wi-Charge prova a darci una soluzione con un dispositivo, simile ad un rilevatore di fumo, che applicato sul soffitto di una stanza riesce a ricaricare cellulari. Inizialmente servirà un accessorio per rendere i cellulari compatibili ma più avanti si ipotizza che si possa installare direttamente all'interno…
La medicina moderna può fare cose straordinarie. Il dr Sliman Bensmaia del dipartimento di Biologia e Anatomia dell'Università di Chicago spiega come gli scienziati siano in grado di sviluppare dispositivi prostetici che un giorno saranno in grado di trasmettere una realistica sensazione di tatto ai proprietari. Il Bensmaia Lab studia come il sistema nervoso periferico e quello centrale rappresentino il mondo attorno a noi: le ricerche del dr Bensmaia hanno portato ad alcune scoperte innovative su come percepiamo gli oggetti e la loro…
  Uno degli aspetti fondamentali delle reti neurali - il complesso sistema di “neuroni” elettronici che attualmente sta sconvolgendo il mondo tecnologico - è che possono imparare da sole. Basta dare loro in pasto un mucchio di dati, e da sole capiranno come identificare immagini o trovare galassie lontane anni-luce. Ma, dopo il primo passaggio, e prima dell'ultimo, gli scienziati non sanno esattamente cosa accada. Proprio come la mente umana, le reti neurali sono ancora un mistero. Prima di pensare ad un futuro distopico dove le…